Category Archives: Posizione

Newsletter SSU I/18

Contenuto :
1. Clausura SSU : analisi dell’agenda della politica di sicurezza
2. Consultazioni
3. Seconda cena ufficiale con il Capo del Esercito
4. Prospettive e date

1. Clausura della SSU : analisi dell’agenda della politica di sicurezza
Il 29./30. giugno 2018 il Comitato direttivo della SSU si è ritirato a Paudex (VD) sul Lago di Ginevra per la sua annuale clausura.
Nel dialogo con referenti di spicco esso ha trattato temi attuali della politica di sicurezza e dell’Esercito. Il Cdt C Dominique Andrey, consulente militare del capo del DDPS, il div Claude Meier, capo dello SM dell’Es, il col SMG Gérald Vernez, delegato DDPS per la difesa cyber nonché Christoph Hartmann, direttore della centrale esecutiva per il servizio civile nel DEFR, erano a disposizione del Comitato centrale, il quale ha verificato le posi-zioni relativamente ai seguenti temi :

Per saperne di più

Risoluzione SSU per l’approvvigionamento dell’armamento

Comunicato stampa del 21 giugno 2018 

La Società Svizzera degli Ufficiali (SSU) considera un approvvigionamento dell’armamento effettivo ed efficiente indispensabile per un Esercito Svizzero di milizia credibile.
Per questo motivo la SSU si è già impegnata più volte nelle proprie prese di posizione a fa-vore di un’organizzazione di approvvigionamento (armasuisse) efficiente così come per una base dell’industria dell’armamento concorrenziale a livello internazionale e finalmente anche in grado di sopravvivere.
Lo sviluppo degli ultimi anni dimostra però che queste richieste sono state ampiamente di-sattese, al contrario : riduzioni di personale, carenze di capacità e conoscitive così come la mancanza di conoscenze specifiche e la permamente messa in discussione delle urgenti e necessarie risorse finanziarie per l’Esercito, tracciano nella realtà un altro quadro.

Continue reading

Programma di armamento 2018 – Niente mezze misure!

Comunicato stampa del 1 giugno 2018 

Il Consiglio degli Stati ha approvato il 31 maggio 2018 il programma di armamento 2018. Con grande stupore la Società Svizzera degli Ufficiali (SSU), prende atto delle obiezioni relative proprio alla spesa per l’acquisto di giubbotti antiproiettile per la protezione dei soldati e quadri del nostro Esercito di milizia. Infatti solamente la metà dei nostri militi deve poter beneficiare di tale equipaggiamento. La SSU si attende che il Consiglio Nazionale approvi il pieno credito per CHF 199 Mio. 

Continue reading

Solo la sicurezza può garantire la libertà – Sì alla legge sulle attività informative (LAIn)

La Società Svizzera degli Ufficiali è favorevole alla nuova legge sulle attività informative (LAIn) e raccomanda, per la votazione del prossimo 25 settembre 2016, di deporre nell’urna un convinto Sì alla LAIn. Infatti, possiamo esercitare le nostre libertà soltanto se è parimenti garantita la nostra sicurezza. Continue reading

La SSO élit nouveau président

Stefan-HolensteinA l’occasion de leur assemblée, qui s’est tenue à Coire, les délégués de la Société Suisse des Officiers (SSO) ont élu Colonel EMG Stefan Holenstein en tant que nouveau président de la SSO.
Pour le surplus ils rejettent à l’unanimité le rapport de politique de sécurité 2016 et prennent position au programme de stabilisation de la Confédération. En outre la SSO exige que l’armée dispose de CHF 5 mia. par an dès 2018 pour mener à bien la réforme DEVA.  Continue reading

La SSU approva una posizione ufficiale sull’esercito

medienmitteilung_schnittIn occasione dell’assemblea dei delegati tenutasi a Locarno gli ufficiali della Società Svizzera degli Ufficiali (SSU) hanno approvato all’unanimità una nuova posizione ufficiale sulla politica di sicurezza svizzera e sull’esercito e sul loro sviluppo. La SSU accoglie e appoggia esplicitamente anche le modifiche che il Consiglio degli Stati vuole apportare nella sessione primaverile al messaggio del Consiglio federale sull’ulteriore sviluppo dell’esercito (USEs). La SSU ha ribadito le sue richieste: un budget per l’esercito di CHF 5 miliardi per un ciclo di più anni, un effettivo regolamentare pari ad almeno 100 000 militi nonché il mantenimento dell’esercito di milizia sulla base dell’obbligo militare. Il brigadiere Denis Froidevaux è stato rieletto ai vertici della SSU: il suo mandato è stato prolungato di un altro anno.   Continue reading

Resolution der DV 2012

Bundesrat und Parlament sind verantwortlich für die Sicherheit des Landes. Die dafür notwendigen Massnahmen haben nicht nur auf finanziellen Überlegungen zu beruhen, sondern sind auf die nächsten 10 – 15 Jahre auszurichten. Es ist zu einem umfassenden Ansatz in der Sicherheitspolitik zurückzufinden. Dem Abbau im Bereich der kollektiven Sicherheit und namentlich bei der Armee ist ein Ende setzen. Bundesrat und Parlament haben den Angehörigen unserer Milizarmee die zur Auftragserfüllung nötigen Mittel zur Verfügung zu stellen. Es geht um deren Sicherheit und Glaubwürdigkeit, vor allem aber um die Zukunft unserer Armee und damit um unsere Unabhängigkeit und Freiheit. Die Schweizerische Offiziersgesellschaft wird sich in diesem Sinn weiterhin engagieren. Continue reading