Archivi categoria: Opinione

Tutti vogliamo la pace, ma quale?

Colonnello Dominik Knill, presidente SSU. ASMZ-edizione 11-2022

Se è vero che ci sono più percezioni che verità e che il modo in cui si affronta la verità rappresenta la prima vittima della guerra, allora entrambe le cose si applicano alla guerra in Ucraina. Non a caso Carl von Clausewitz parlava di “nebbia della guerra”. Appare improbabile che questa situazione si risolva presto, a meno che la guerra non diventi matura per una pace negoziata.

Continua a leggere

Chi si ribella viene premiato. Chi si sottrae viene travolto.

Colonnello Dominik Knill, presidente SSU. ASMZ-edizione 10-2022

Due litiganti chiedono consiglio a un saggio studioso. Dopo aver ascoltato e aver riflettuto disse: “Hai ragione”. Lo stesso per l’altra parte: “Hai ragione”. Allora il discepolo si rivolse allo studioso: “Non possono aver ragione entrambe le parti!”. Quest’ultimo rispose: “E hai anche ragione”.

Continua a leggere

« Ciò che dura a lungo, alla fine sarà vincente »

Colonnello Dominik Knill, presidente SSU. ASMZ-edizione 9-2022

Davvero? Come per molti proverbi e detti, è una questione di prospettiva e di percezione. A volte è un augurio e una speranza, altre volte consiglio ed incoraggiamento. ” Chi fa del bene, riceve del bene in cambio ” ha lo scopo di confortare o ispirare un’azione altruistica. Nella politica e nelle forze armate, questa affermazione che scaturisce dalle buone intenzioni, non funziona. Addirittura è ingenua ed irresponsabile perché non ha copertura alcuna.

Continua a leggere

Comunicato stampa della SSU sulla presentazione dell’iniziativa popolare “Stop F-35”

16 agosto 2022

La Società svizzera degli ufficiali (SSU) prende atto che l’alleanza sinistra-verde, sotto la guida del Gruppo per una Svizzera senza Esercito, il 16 agosto 2022 ha presentato l’iniziativa popolare “Stop F-35”. Il 27 settembre 2020 i cittadini votanti hanno approvato il credito quadro per i nuovi aerei da combattimento, anche se con un margine ridotto. Il tentennamento del comitato promotore è irresponsabile e difficilmente giustificabile nei confronti di una popolazione attenta alla sicurezza. Giustificano la loro azione dicendo che fanno uso degli strumenti democratici. Così facendo, però, vogliono impedire alla Svizzera di dotarsi di una forza aerea moderna ed efficace. L’iniziativa “Stop F-35” va chiaramente e inequivocabilmente respinta. Non tutto ciò che è lecito è anche legittimo. La SSU condanna fermamente le palesi violazioni del diritto umanitario e internazionale nella guerra in Ucraina. Gli attacchi al sistema globale di pace liberale e alla nostra società dei valori, da parte di una politica di potenza sempre più autoritaria, mettono in pericolo la sicurezza, la democrazia e la libertà in Svizzera e in Europa.

Continua a leggere

Trau, schau, wem!

Colonnello Dominik Knill, presidente SSU. ASMZ-edizione 8-2022

La fiducia è un atteggiamento di tipo sociale che si manifesta nelle situazioni di incertezza o di rischio nell’agire. La fiducia implica la convinzione che non ci siano inganni o falsità. Fiducia e sfiducia hanno in comune l’esistenza di aspettative nei confronti degli altri.

Continua a leggere

“Non fidatevi di chi non si è mai schierato” (Gottfried Keller 1819 – 1890)

Colonnello Dominik Knill, presidente SSU. ASMZ-edizione 7-2022

La neutralità svizzera è di tipo armato, permanente e frutto di autodeterminazione. In taluni ambienti, la difesa di questi valori viene liquidata come una forma di debolezza e di parassitismo. Il Consiglio federale è confrontato a incomprensioni. Le azioni della Svizzera sono osservate dagli altri Stati con maggiore attenzione di quanto si creda. La neutralità e l’esportazione di armi generano dibattiti accesi e controversi in parlamento e tra la popolazione.

Continua a leggere

Il mondo non è riscaldato

Colonnello Dominik Knill, presidente SSU. ASMZ-edizione 6-2022

La neutralità della Svizzera è riconosciuta a livello internazionale. Tuttavia, la guerra in Ucraina sta mettendo in discussione l’attuale ordine di sicurezza internazionale e, soprattutto, europeo. Alla luce della guerra di aggressione russa c’è grande tentazione, in certi ambienti politici, di farsi prendere la mano fornendo armi all’Ucraina. L’eccesso di zelo e la frenesia sono fuori luogo, soprattutto nella situazione attuale. La politica di neutralità della Svizzera è dinamica e lascia già margini di manovra.

Continua a leggere

La SSU prende posizione.

Colonnello Dominik Knill, presidente SSU. ASMZ-edizione  5-2022

“La forza non è mai una soluzione”. Davvero? È proprio l’uso del monopolio della forza che può essere di importanza esistenziale per gli stati nazionali. La nostra società “post-eroica” non ha potuto impedire la guerra in Ucraina, mentre l’eroismo può colpirci nel punto più sensibile: ci fa capire la nostra inadeguatezza.

Continua a leggere

La SSU prende posizione

Colonnello Dominik Knill, presidente SSU. ASMZ-edizione  4-2022

La SSU condanna fermamente le palesi violazioni del diritto umanitario e internazionale ad opera delle parti belligeranti. I conflitti armati in Ucraina mostrano con tutta la loro brutalità che le guerre fra Stati non sono affatto un ricordo del passato. L’importanza della sicurezza è di nuovo aumentata nella percezione pubblica. Ma questa sicurezza non è gratis. È giunto il momento di aumentare di nuovo le spese militari.

Continua a leggere